Insight-di-Instagram-come-analizzarli

Insight di Instagram: come analizzarli

Se si vuole capire se una pagina di Instagram (o qualsiasi altro tipo di progetto) stia crescendo o ha bisogno di modifiche, la prima cosa da fare è avere uno strumento che ti permetta di misurare i suoi risultati.

La feature Insight Instagram allora serve ad interpretare i dati statistici legati ai profili professionali e a permetterci di impostare nuove strategie di contenuti per migliorare la crescita organica della pagina.

Dai post ai Reel di Instagram, vediamo allora cosa sono e gli elementi che ci permettono di analizzare gli Insight.  

Cosa sono gli Insight di Instagram?

Gli Insight sono una serie di dati statistici di una pagina Instagram legata ad un account business. Queste informazioni, fornite gratuitamente dalla piattaforma, ti consentono di capire quali sono i contenuti che pubblichi che stanno avendo più successo e cosa, invece, funziona meno.

In questo modo potrai, ad esempio, ripetere i tipi di post con maggiore popolarità, o usare di più un format che hai sottovalutato ma che ti ha invece portato più engagement.

Attraverso gli Insight puoi analizzare i post, le storie e, da non molti mesi, i Reel. Per imparare a conoscere meglio i dati forniti, dobbiamo prima di tutto vedere in che modo essi verificano la crescita ed il traffico della nostra pagina IG.

  • Crescita

Come ho spiegato in un recente articolo, se perdiamo follower ogni giorno non significa necessariamente che il nostro profilo stia andando male ma che, entro certi limiti, si tratta di un processo fisiologico.

Dal momento che gli Insight mostrano anche quanti follower guadagni e perdi ogni giorno, puoi analizzare quali contenuti portano a far cliccare su “segui” e quali invece possono essere evitati per non rischiare di perdere più follower di quanti ne guadagnamo.

Prendi nota dei post popolari per ripeterli e assicurati di aver costruito un buon piano editoriale per la pagina in cui ha definito per bene i tuoi obiettivi ed il tuo target. Così facendo punterai sempre di più a creare post di valore per chi ti segue e che, di conseguenza, ti porteranno più engagement e crescita nel medio-lungo periodo.

  • Traffico

Puoi poi usare gli Insights per monitorare il tipo e la quantità di traffico che generano i tuoi post. Una Instagram Stories può contenere, ad esempio, uno sticker con un link che porta al tuo negozio, oppure la tua bio può presentare un collegamento al tuo blog.

Gli Instagram Insights ti possono allora aiutare a capire quali sono i post che si convertono meglio in vendite o se la tua bio è ben ottimizzata perché il tuo sito riceve traffico grazie ad essa. Se le metriche ti mostrano invece che quel link non rende abbastanza, puoi implementare la bio seguendo questi suggerimenti.

Panoramica degli Insights Instagram

Gli Insights sono disponibili solo nell’app di Instagram. Ogni metrica presente in questa funzione prevede una sezione (i) in alto a destra in cui vengono fornite maggiori informazioni su ogni dato. Nel menu a tendina presente nella parte superiore dello schermo si può selezionare l’intervallo di tempo di cui ci interessa visualizzare le statistiche.

In generale, gli Insights mostrano:

  • gli highlights delle prestazioni dell’account in un determinato periodo di tempo che arriva fino agli ultimi 90 giorni;
  • il numero di account raggiunti;
  • gli account che hanno interagito di più;
  • i follower totali;
  • gli orari in cui i post hanno ricevuto più interazioni;
  • i guadagni medi (se hai uno store).

I dati demografici raccolti da Insights, come la provenienza, l’età ed il sesso degli utenti, si basano sulle informazioni fornite dagli utenti nei loro profili Facebook e Instagram. È possibile esplorare ciascuna di queste analisi se vuoi avere più dettagli.

La metrica dei follower totali invece appare se ti seguono almeno 100 persone. 

Oltre a questo tipo di dati, come vedremo tra poco, puoi anche analizzare i dati relativi ad ogni singolo post.

Come leggere gli Insight dei post 

Andando nello specifico degli Insight dei post potrai trovare i seguenti dati:

  • il numero di like ricevuti;
  • il numero di commenti ottenuti;
  • il numero delle condivisioni del post attraverso i DM verso altri utenti;
  • tutte le volte che un post è stato salvato per essere guardato in un secondo momento.

Ognuno di questi dati ti può offrire un’opportunità per approfondire o meno un certo contenuto e capire quali post portano più like, salvataggi o commenti (in questo mio post su Pinterest, spiego in breve cosa porta a ricevere più commenti guardando i dati). 

In particolare, i salvataggi riguarderanno probabilmente delle guide o dei tip su come fare qualcosa, per cui l’utente sarà più portato a non utilizzare il post nel momento stesso che lo vede, ma lo vorrà consultare all’occorrenza e, per non perderlo di vista, clicca sull’icona “segnalibro” per salvarlo.

Perciò puoi prevedere l’interazione che il tuo pubblico avrà anche a seconda del tipo di contenuto che pubblicherai. Gli Insight ti forniranno così una conferma o una smentita anche su questo punto. Gli Insight dei post indicano inoltre:

  • Le visite che profilo ha ricevuto a partire da un post;
  • il numero di persone che si è collegato al tuo sito web o ha cliccato sul bottone per inviarti una mail da quel post;
  • il numero di nuovi followers derivanti dal post;
  • la copertura (o reach), ovvero il numero di utenti unici che hanno visto il tuo contenuto. La reach rappresenta uno dei dati più importanti da considerare per stabilire quanto gli utenti conoscano la tua pagina e quanto questa stia crescendo. Se infatti punti a far raggiungere al tuo brand il maggior numero di utenti possibile, sarà fondamentale analizzare i numeri legati alla copertura. Per far aumentare questo valore fai molta attenzione a tutti gli elementi del post, dall’immagine usata agli hashtag, fino alla CTA (call-to-action) che hai inserito nella caption (perché l’hai inserita, giusto?);
  • Impression, cioè il numero di volte in cui il tuo post è stato visualizzato, anche se dalla stessa persona. Dunque, mentre la reach mostra il numero di visualizzazioni uniche di un post, le impression rappresentano il totale delle visualizzazioni generali di un post;
  • i dati relativi alla discovery, ovvero la percentuale di persone che non ti segue ma che ha visto il post. Se questo numero risulta alto, è un ottimo segno poiché significa che il tuo post sta comparendo molto nella sezione “esplora” di Instagram o tra i suggeriti, consentendo al tuo post di guadagnare organicamente nuove interazioni e follower.

Se la tua pagina sta avendo successo ritroverai negli Insight dei numeri alti di tutti i fattori considerati.

A partire dall’aggiornamento Instagram di maggio 2021 (di cui ho trattato qui), sono state aggiunte delle nuove suddivisioni all’interno dei dati statistici che offrono ulteriori informazioni sugli account che stai raggiungendo, ovvero:

  • la suddivisione della copertura totale divisa tra organica e derivante dalle sponsorizzate;
  • la ripartizione tra follower e non follower del pubblico raggiunto; 
  • la suddivisione della copertura a seconda del tipo di contenuto. Grazie ad essa potrai scegliere meglio quali formati possono far conoscere a un pubblico nuovo la tua pagina e quali sono invece più adatti per rafforzare il rapporto che hai con la tua community.

Come leggere gli Insight delle storie

Come accade per i post, anche le stories avranno delle metriche proprie e, nello specifico, questo riguarderà ogni singola immagine della storia.

Gli Insight delle storie Instagram comprendono dati statistici comuni ai post, come quelli che riguardano la reach, le impression, i follower derivanti dalla storia e le visite al profilo che hanno preso piede grazie a quella storia. 

Oltre queste metriche, le storie prevedono anche i dati sul numero di volte in cui gli utenti:

  • hanno cliccato per tornare alla storia precedente o passare alla storia successiva;
  • hanno inviato un messaggio a partire dalla storia;
  • fanno swipe verso sinistra per passare a vedere le storie di un altro profilo, saltando quelle del tuo;
  • escono dalle tue stories;
  • iniziano e finiscono di vedere per intero una storia (percentuale di completamento/watch through rate). Per calcolare questo dato basta dividere il numero di visualizzazioni della storia finale per il numero di visualizzazioni della prima storia e moltiplicare per 100.

Considera ovviamente che alcune di queste metriche si applicano solo se una storia presenta più di una diapositiva.

Analizzare le storie, oltre a permetterti di stabilire se il tema di cui parli è interessante per il tuo pubblico, se anche il modo in cui lo rappresenti piace a chi ti segue. Magari un argomento che solitamente riscuote successo sulla tua pagina si rivela inadatto ad essere trattato in una storia o viene mal comunicato, per cui potresti notare che la percentuale di completamento risulta bassa perché molti utenti hanno abbandonato il video prima che finisse.

In genere, se il pubblico risponderà bene alle storie, la tua pagina otterrà molte visualizzazioni, un gran numero di click verso la storia successiva o precedente e pochi skip o tap che fanno uscire dalla storia.

Come leggere gli Insight dei Reel 

I Reel sono lo strumento su cui Instagram sta puntando di più negli ultimi tempi. Uno dei motivi principali, come ti spiego qui, risiede nel fatto che rappresentano un ottimo modo per far raggiungere alle pagine una copertura più estesa verso gli utenti che non sono ancora follower.

Avendo in poco tempo ottenuto grandi riscontri tra gli utenti della piattaforma, non è un caso allora se molti creator abbiano sempre di più affidato ai Reel gli usi più disparati, dai tutorial al lancio di nuovi prodotti.

Gli Insight sui Reel sono gli ultimi arrivati e comprendono le metriche su:

  • Le riproduzioni, ovvero le volte in cui viene avviato il video. Attenzione poiché non si tratta di visualizzazioni;
  • Gli account raggiunti (la copertura);
  • I like;
  • I commenti;
  • I salvataggi;
  • Le condivisioni (dato ancora non disponibile per i paesi Europei e in Giappone).

Oltre questi dati, puoi calcolare la percentuale di engagement dei Reel dividendo il numero di interazioni per quello delle riproduzioni e moltiplicandolo per 100.

Considerare attentamente le analisi dei risultati offerti dagli Insight è un passaggio da non sottovalutare per realizzare una strategia di crescita della pagina IG efficace. 

Infine, ti ricordo che, oltre ad Insight esistono altri utilissimi strumenti esterni, come Not Just Analytics, per analizzare in modo ancora più approfondito tutti i dati del tuo profilo.

In questo articolo ti spiego che cos’è Not Just Analytics e come utilizzarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Una Newsletter davvero Amazing!

Vuoi leggere tutte le settimane delle newsletter davvero amazing, piene di consigli per crescere, vendere e ottenere interazioni su Instagram?
Non perdere altro tempo e iscriviti subito per ricevere le prossime!

Chi è Grace?

Sono una Instagram e Community Specialist che ha reso la propria passione un business di successo. Aiuto creator, professionisti ed artigiani a fare lo stesso utilizzando Instagram con strategia.

Gli articoli che non puoi perderti

spunta blu instagram

Come avere la spunta blu su Instagram

Meta ha dato la possibilità a chiunque di ottenere la spunta blu su Instagram, ma a pagamento. Infatti per avere...

Leggi tutto l'articolo >
5-motivi-per-i-quali-perdi-follower-su-Instagram

5 motivi per i quali perdi follower su Instagram

A più riprese ho parlato di cosa fare per crescere su Instagram, ma c’è anche l’altra faccia della medaglia da...

Leggi tutto l'articolo >
Insight-di-Instagram-come-analizzarli

Insight di Instagram: come analizzarli

Se si vuole capire se una pagina di Instagram (o qualsiasi altro tipo di progetto) stia crescendo o ha bisogno di...

Leggi tutto l'articolo >

Vorresti realizzare insieme contenuti per il blog?

Newsletter

Newsletter