Novità sull’algoritmo Instagram: come crescere nel 2021

Negli ultimi anni crescere su Instagram è diventato sempre più difficile. La concorrenza è aumentata a dismisura e le regole che governano l’algoritmo di Instagram non sono le stesse di uno o più anni fa, obbligandoci a restare continuamente vigili sui nuovi cambiamenti. Non a caso, recentemente, Instagram ha pubblicato un articolo in cui spiega per bene il funzionamento della piattaforma, fornendo sia conferme su alcune ipotesi maturate grazie all’uso di chi gestisce delle pagine, che informazioni inedite sull’algoritmo che porteranno i profili a modificare le proprie strategie di crescita. 

Va da sé che le pagine che si impegnano ad aggiornarsi saranno quelle che continueranno a migliorare grazie a queste linee guida, oltre che ai contenuti di qualità che permetteranno alla pagina di essere premiata con una crescita organica, e mai attraverso automazioni o l’acquisto di follower

Vediamo allora come funziona Instagram e quali sono i nuovi aggiornamenti di algoritmo per capire come trarne vantaggio e far crescere la nostra pagina.

Cos’è l’algoritmo di Instagram

Prima ancora di scoprire come far aumentare le interazioni come i like e le condivisioni per far crescere il nostro bacino di utenti, è fondamentale capire in cosa consiste ciò che fa funzionare Instagram, ovvero il suo algoritmo. 

L’algoritmo di Instagram serve per studiare il comportamento dei propri utenti per decifrare quali contenuti mostrare sul feed e sulla pagina Esplora ed il modo in cui anche i loro follower visualizzano i contenuti da loro pubblicati. In pratica, l’algoritmo ha una grande influenza sulla visibilità di ogni pagina IG. 

Mentre alla sua nascita Instagram costruiva i feed in base all’ordine cronologico con cui erano stati pubblicati i post, a seguito del forte aumento di utilizzatori della piattaforma e per sopperire alla scomparsa di oltre il 70% dei post all’interno del feed, il social statunitense si è sempre più mosso verso un’ottica di personalizzazione dei contenuti mostrati sul feed, che si viene quindi a formare a partire dai post ed i profili verso cui mostriamo più interesse.

 Le novità sull’algoritmo di Instagram

 Fatta questa premessa, possiamo allora passare a cosa ha dichiarato ufficialmente Instagram di recente circa il funzionamento del suo nuovo algoritmo, di cui ho parlato anche nel mio post.

  1. La prima novità consiste nel fatto che non esiste un unico algoritmo, ma piuttosto Instagram ne ha messo in campo una varietà di essi, ognuno prefigurato per uno scopo diverso.
  2. Esistono tre macro aree di algoritmi, che riguardano la home, la sezione esplora ed i reels, formulate appositamente in base alle attività che compiamo in ognuna di esse.
  3. Nonostante Instagram scelga i post più interessati per te che tiene conto di quanti siano i secondi passati sul post e la frequenza di commenti, like, salvataggi e tap sul profilo della foto, per differenziare il tipo di contenuti offerti e promuoverne dei nuovi, IG ha deciso di evitare di mostrare troppi post dello stesso profilo di seguito.
  4. IG ci informa anche del fatto che i profili che non seguiamo più vanno a finire in Esplora. Se avevi schiacciato su “unfollow” su una pagina in passato, potresti starti chiedendo perché Instagram ti voglia mostrare di nuovo proprio i post di quella pagina? Semplicemente perché magari nel frattempo hanno cambiato i propri contenuti e potresti esserne nuovamente interessato.   
  5. Fino a non molto tempo fa Instagram premiava maggiormente le storie con contenuti originali. Attualmente non importa molto se le stories contengano nuovi post o repost.
  6. Un altro elemento di grande interesse del nuovo algoritmo soprattutto, come vedremo, per chi ha una pagina da promuovere, riguarda i reel. Quando aprite la sezione dei reel, la maggior parte di quelli che vedrete appartengono a profili che non seguite.
  7. Infine, tutti i contenuti delle pagine che abbiamo aggiunto alla lista degli amici stretti verranno visti per primi.

Prima di concentrarci sui metodi per far tesoro di questi cambiamenti, è sempre bene conoscere, o ripassare, le regole base che governano il funzionamento di Instagram.

Come funziona Instagram

Per conoscere il funzionamento di Instagram è importante sapere prima di tutto quali sono gli obiettivi di IG, ovvero a quali azioni la piattaforma vuole condurti (anche riassunte in questo articolo di Not Just Analytics).

1) Instagram desidera farti passare molto tempo sull’app per avere modo di mostrarti la maggior quantità di pubblicità possibile. Di conseguenza, l’algoritmo calcola che il post ideale abbia un buon tempo di permanenza, tale da incollare gli utenti per più di un paio di secondi prima di scrollare in basso.

Il tuo video può essere considerato così interessante da essere riguardato più di una volta? La caption è tanto stimolante da meritare un commento? 

2) A proposito di commenti, le interazioni sono un punto chiave del successo dei post, persino più forte del tempo di permanenza. Le interazioni si dividono in like, condivisioni, salvataggi, commenti.

  • Di base, ad un maggior numero di like corrisponde una più vasta copertura. Un post verrà mostrato da Instagram prima alle persone che hanno avuto in passato maggiori interazioni con noi. Mano a mano che il post riceve interazioni, esso raggiungerà un numero maggiore di follower. Se nel post ci sono hashtag ben scelti, sarà sicuramente mostrato nella sezione hashtag “recenti”, o, in alcuni casi, in quella dei “più popolari”. Nel caso il post non contenga hashtag, Instagram lo farà apparire nella pagina Esplora.
  • Il numero di impression salirà poi con le condivisioni che riuscirà a raggiungere tra gli utenti che lo vedranno. Questo tipo di interazione è molto importante per essere notati anche da un pubblico che ancora non ci conosce. Per aumentare il numero di “share” possiamo allora puntare sul mettere in palio dei freebie condividendo il nostro post.     
  • I salvataggi, invece, oltre ad aiutare a raggiungere una copertura più vasta grazie al fatto che influenzano la comparsa dei post in Esplora, hanno il potere di accelerare le visualizzazioni di un post da poco pubblicato, facendoti quindi raggiungere una buona copertura prima. I post più salvati sono quelli che riguardano guide con suggerimenti e step su come fare qualcosa.
  • I commenti sono, infine, un ottimo modo per potenziare la tua pagina creando una community e, insieme ai like, aumentare l’engagement rate. Rispondendo ai commenti, avrai modo di far notare la tua presenza e la tua disponibilità al confronto e al chiarimento di informazioni sfuggite agli user. In questo modo, l’utente che non è già follower sarà più portato a curiosare sugli altri post e a cliccare “segui”.     

Come crescere su Instagram nel 2021 sfruttando gli algoritmi

Ora che abbiamo saputo di più su come funziona l’algoritmo, e sul fatto che sono più di uno, possiamo ancora di più dedurre che siamo solo noi gli artefici del nostro successo perché, oltre al tipo di attrattiva che il contenuto che pubblichiamo può avere, ciò che conta è essere sempre consapevoli dei comportamenti di IG.

Perciò, per essere notati anche senza che venga scrollato tutto il feed (cosa che comunque raramente accade tra gli utenti) e per crescere su Instagram sfruttando gli algoritmi a nostro vantaggio oggi è bene agire così:

  • Dato che è ormai caduto il mito secondo cui è necessario postare ogni giorno per essere visibile, è consigliabile evitare di pubblicare troppi post. Invece che riempire il feed di post “riempitivi”, puoi dedicarti anche a creare 2 post di valore a settimana, e concentrarti sulle stories negli altri giorni.
  • Creare delle storie non significa però sottovalutarne il contenuto solo perché presentano una durata più breve. Fai attenzione al non renderle né troppo esteticamente sciatte, né troppo impegnative da seguire, altrimenti verranno skippate. Assicurati che siano piacevoli da guardare (e riguardare) e che informino in modo leggero su qualcosa che vorresti far conoscere al tuo pubblico. Non dimenticare mai che il principale scopo delle stories consiste nel creare interazione. Ti consiglio allora di condurre l’utente a scriverti in DM invece di rispondere al sondaggio o al box domande. In questo modo più DM ricevi maggiore sarà la copertura delle stories perché instagram le reputa interessanti e inizia a mostrarle a più follower.
  • Come abbiamo avuto prima modo di vedere, con il nuovo algoritmo utilizzare i reels paga molto se aspiri a crescere velocemente con nuovi follower, a patto di inserire sempre la CTA “seguimi” alla fine del reel per tradurre le tue visualizzazioni in nuovi seguaci. 
  • Per concludere, a seguito del recente comunicato stampa di Instagram, abbiamo imparato che, invece di invitare i follower ad attivare la campanellina per ricevere gli aggiornamenti della pagina, dobbiamo tendere a far aggiungere il nostro profilo alla lista degli amici stretti, in modo da non far perdere loro nessuno dei nostri ultimi contenuti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Una Newsletter davvero Amazing!

Vuoi leggere tutte le settimane delle newsletter davvero amazing, piene di consigli per crescere, vendere e ottenere interazioni su Instagram?
Non perdere altro tempo e iscriviti subito per ricevere le prossime!

Chi è Grace?

Sono una Instagram e Community Specialist che ha reso la propria passione un business di successo. Aiuto creator, professionisti ed artigiani a fare lo stesso utilizzando Instagram con strategia.

Gli articoli che non puoi perderti

spunta blu instagram

Come avere la spunta blu su Instagram

Meta ha dato la possibilità a chiunque di ottenere la spunta blu su Instagram, ma a pagamento. Infatti per avere...

Leggi tutto l'articolo >
5-motivi-per-i-quali-perdi-follower-su-Instagram

5 motivi per i quali perdi follower su Instagram

A più riprese ho parlato di cosa fare per crescere su Instagram, ma c’è anche l’altra faccia della medaglia da...

Leggi tutto l'articolo >
Insight-di-Instagram-come-analizzarli

Insight di Instagram: come analizzarli

Se si vuole capire se una pagina di Instagram (o qualsiasi altro tipo di progetto) stia crescendo o ha bisogno di...

Leggi tutto l'articolo >

Vorresti realizzare insieme contenuti per il blog?

Newsletter

Newsletter